mercoledì 30 novembre 2016

NUTRIRE LA PARTE SANA



La leggenda dei due lupi - un racconto Cherokee -

"Nonno, perché gli uomini combattono?"
Il vecchio, parlò con voce calma.
"Ogni uomo, prima o poi è chiamato a farlo.
Per ogni uomo c'è sempre una battaglia che aspetta di essere combattuta, da vincere o da perdere.

Perché lo scontro più feroce è quello che avviene fra i due lupi." "Quali lupi nonno?"
"Quelli che ogni uomo porta dentro di sé."
Il bambino non riusciva a capire.

Attese che il nonno rompesse l'attimo di silenzio che aveva lasciato cadere tra loro, forse per accendere la sua curiosità.
Infine il vecchio, che aveva dentro di sé la saggezza del tempo, riprese con il suo tono calmo.

"Ci sono due lupi in ognuno di noi.
Uno è cattivo e vive di odio, gelosia, invidia, risentimento, falso orgoglio, menzogna ed egoismo."
Il vecchio fece di nuovo una pausa, questa volta per dargli modo di capire quello che aveva appena detto.
"E l'altro?"
"L'altro è il lupo buono.
Vive di pace, amore, speranza, generosità, compassione, umiltà e fiducia.” Il bambino rimase a pensare un istante a quello che il nonno gli aveva appena raccontato. Poi diede voce alla sua curiosità ed al suo pensiero.
"E quale lupo vince, nonno?”
Il vecchio Cherokee si girò a guardarlo e rispose con occhi puliti.
"Quello che nutri di più." 



21 commenti:

Anonimo ha detto...

Bella

Giorgio

Anonimo ha detto...

Profonda. Vittorio

Roberto Peirano ha detto...

Molto profonda e vera...

Unknown ha detto...

Interessante il racconto.ma la curiosità del bimbo ci porta sempre alla lotta tra bene e male.ottimo.Ciao angelo

Unknown ha detto...

Interessante il racconto.ma la curiosità del bimbo ci porta sempre alla lotta tra bene e male.ottimo.Ciao angelo

Unknown ha detto...

In questo racconto si nasconde il senso della vita, che come uno specchio riflette odio o amore. Sofia

Unknown ha detto...

Questo racconto ci vuole far riflettere sul nostro essere interiore. Profondo.
Desy

Anonimo ha detto...

Un racconto semplice che sa indicare in modo chiaro la strada che si deve imboccare per raggiungere l'armonia. Molto importante secondo me è che come l'Aikido insegna che per mettere in pratica bisogna ragionare con la mente di un bambino, libera da pregiudizi e condizionamenti. Giovanni.

Anonimo ha detto...

Storia e metafora molto bella e decisamente vera, possiamo sempre decidere quale lupo nutrire

Ale Anelli

Anonimo ha detto...

RICORDIAMOCI DI NUTRIRE IL LUPO BUONO CHE E' IN NOI..
SIMONETTA

Paola OZ ha detto...

Vado ad ascoltare i miei lupi... 😉

Unknown ha detto...

Post molto profondo e sopratutto molto vero!
Costanza

Anonimo ha detto...

Il beneficio non è qualcosa che arriva dall'esterno, ma si manifesta dall'interno della nostra vita, come risultato del nostro cambiamento interiore. Nutri ciò che è giusto.

Arthur

lollorod ha detto...

Bella.
Lorenzo

Genko ha detto...

La felicità viene dall' interno, e non dall' esterno. Perchè non dipende da ciò che hai, ma da ciò che sei...

Giulia ha detto...

Molto bello e molto vero!!!

Giulia ha detto...

Molto bello e molto vero!!!

Fly ha detto...

Intenso e profondo... E come ogni racconto degli Indiani d'America, anche la scelta dell'animale ha un significato...
Flaviana

Anonimo ha detto...

Toccante.ti penetra nel cuore.Porterò questa storia ai bambini della scuola Umberto primo . Vittorio.

Anna T ha detto...

Semplice e profonda. Grazie!

Paolo ha detto...

Bella! Ogni post di Aikido Torino contiene sempre una perla di saggezza che andrebbe interiorizzata... Paolo Bertinetto